confronto tariffe

Nel mondo odierno internet è diventata una vera e propria fonte inesauribile di informazioni riguardo le tariffe energetiche e non solo. Spesso però è sin troppo facile perdersi anche perché l’utente medio non sempre sa come orientarsi. La recente liberalizzazione delle tariffe energetiche, avvenuta negli ultimi anni con particolare decisione, ha dischiuso una serie di opportunità davvero interessante per i consumatori in quanto i fornitori luce e gas possono proporre una miriade di offerte. Fino al 2022 esisterà ancora però il mercato tutelato con le tariffe luce e gas che vengono aggiornate ogni tre mesi dall’Autorità. A partire da tale data i consumatori non avranno altra scelta che affidarsi al mercato libero. Questa però non è una sfortuna, al contrario, le offerte luce e gas del mercato libero sono molto vantaggiose per via della libera concorrenza. Come fare però a orientarsi tra le miriadi di offerte così da scegliere quella migliore per le proprie necessità? Esistono una serie di strumenti utili per il confronto tariffe come ad esempio i comparatori che servono appunto a comparare tra loro le diverse tariffe e individuare solo le più adatte sulla base dei parametri inseriti. Prima della nascita di questi strumenti era molto difficile riuscire a operare il confronto tariffe e l’utente doveva visitare uno per uno tutti i siti dei diversi fornitori con il rischio sempre presente di perdersi. Il confronto tariffe dei comparatori permette quindi di massimizzare il risparmio e di risparmiare tempo senza per questo rinunciare alle garanzie di trasparenza. Inoltre il confronto tariffe per i comparatori è completamente gratuito, questo significa che l’utente potrà utilizzarli ogni volta che vuole e in qualsiasi momento senza spendere un centesimo.

Cambiare offerte nel mercato libero è consentito quindi chiunque trovasse offerte migliori potrà passare da un fornitore all’altro senza dover pagare penali di alcun tipo. I comparatori vengono sempre più utilizzati dagli utenti che vogliono dare una sforbiciata alle spese in bolletta. Con pochi click, e con un semplice smartphone, si potranno quindi trovare rapidamente le offerte luce e gas più convenienti del libero mercato. Bisognerà però fornire alcune indicazioni in merito all’andamento dei consumi e alle modalità di impiego di luce e gas.  Chiaramente tanto più saranno dettagliate le informazioni inserite, quanto più alte saranno anche le possibilità di trovare tariffe luce e gas in grado di garantire una riduzione dei costi in bolletta. Quando quindi si ritiene di pagare bollette troppo salate non ci si deve rassegnare ma basterà documentarsi mediante un comparatore per cambiare compagnia d’energia dopo un confronto tariffe. Una volta sottoscritto il nuovo contratto inoltre non bisognerà fare nient’altro in quanto ci penserà il nuovo fornitore a prendersi in carico la gestione delle questioni tecnico-amministrative e inoltrare la comunicazione di chiusura definitiva dei contratti luce e gas alla vecchia compagnia. Di solito i tempi variano tra i due e i tre mesi senza che ci sia alcuna interruzione delle forniture luce e gas. Ci penserà poi il distributore a effettuare la lettura dei contatori per emettere l’ultima bolletta con tanto di eventuale conguaglio.