Recensione Honda NSX

honda nsx prestazioni

introduzione

Un grande, potente motore a benzina montato a metà, la trazione posteriore e l’aspetto da ragazzo poster erano gli ingredienti abituali della tradizionale supercar. Ma la genesi della supercar risale agli anni ’60, e siamo entrati nel 21 ° secolo, quindi è il momento di un aggiornamento: benvenuti quindi, la Honda NSX di seconda generazione.

Ora il primo NSX era un pioniere. Invece del raffinato ma mercuriale metallo italiano ad alte prestazioni, ecco un’auto che mescolava alte prestazioni e bell’aspetto con la leggendaria affidabilità giapponese. L’attuale NSX rivendica la stessa affidabilità e usabilità di tutti i giorni, ma estende il compito di includere l’efficienza moderna.

Di conseguenza, la NSX ha un motore V6 da 3,5 litri relativamente piccolo, potenziato da un paio di turbocompressori, oltre a un trio di motori elettrici: uno che aiuta il motore a guidare le ruote posteriori, gli altri ciascuno che guida una ruota anteriore. Quindi è a quattro ruote motrici per aiutare a rendere gestibile la combinazione di 574 CV, e consente anche alla NSX di girare per la città per brevi periodi sulla sola energia elettrica.
Prestazioni e guida
Com’è guidare e quanto è silenzioso
La NSX è relativamente pesante per una supercar, circa 1800 kg, rispetto ai 1500 kg per un’Audi R8 Plus o 1300 kg per una McLaren 570S – ma con 574 CV per motivarla, non preoccuparti: è ancora veloce. Su una pista di prova privata ne abbiamo cronometrato uno a 3.3sec e abbiamo rotto 0-100 mph a 7.6sec. Impressionante, ma un’Audi R8 Plus può blitz che.

Tuttavia, non si tratta solo di correre a tutta velocità attraverso gli ingranaggi; metti il ​​piede in una marcia alta senza preoccuparti di cambiarlo, e con la coppia extra fornita dai suoi motori elettrici e turbocompressori, la NSX aumenta la velocità con una leccata davvero straordinaria.

Puoi comporre questa ferocia su o giù usando quattro diverse modalità di guida controllate da un grande interruttore rotante sul cruscotto: Quiet, Sport, Sport + e Track. La modalità silenziosa privilegia la guida esclusivamente elettrica durante il vasaio in città, a condizione che la batteria sia carica. Questo rende la NSX insolitamente tranquilla per una supercar minacciosa. Quando il motore a benzina interrompe lo scarico sportivo commutabile viene anche disattivato alla sua impostazione più silenziosa, mentre l’eccellente cambio automatico a doppia frizione a nove velocità offre i cambi più fluidi.

La modalità Sport migliora la risposta del motore quando si abbassa il piede e consente anche un po ‘più di rumore del motore in cabina; Sport + migliora ulteriormente entrambi gli aspetti.

Infine, la modalità Track riduce il livello di controllo della trazione per una gestione più giocosa, ti dà la massima accelerazione quando si utilizza la funzione di controllo del lancio, compresa l’assistenza totale dai motori elettrici, e mette il cambio nella sua impostazione più incisiva, quindi la ferocia di ogni il cambio in salita ti fa sussultare sul sedile. Ora ottieni anche il massimo rumore di scarico, anche se il motore V6 che suona l’anodina NSX non ti fa mai battere il polso rispetto al tuono inebriante prodotto dal V10 dell’R8.

Il selettore della modalità di guida controlla anche gli ammortizzatori adattivi, passando da una marcia più morbida a una più solida. Nella sua forma più morbida, la NSX è ragionevolmente percorsa dalla maggior parte delle superfici, ma urta su grandi dossi e si agita su creste autostradali più di una R8 o 570S.

Non può eguagliare la finezza di guida di quelle auto, quindi, se i giorni in pista sono la tua passione, scegli invece una 570S o una R8 Plus. La trazione integrale fa sentire NSX a piede sicuro e gli conferisce una presa tenace vicino alle auto più umili, ma accanto ai suoi equivalenti non si gira negli angoli con la stessa alacrità, né trasporta la stessa velocità attraverso una curva. Lo sterzo è leggero e preciso nella sua risposta, ma non teletrasporta la sensazione di aderenza alle mani e, a sua volta, offre la sicurezza di un 570S e, in misura minore, di un R8.

Abbiamo provato una NSX solo con la costosa opzione di freni in ceramica al carbonio. Anche questi non forniscono la potenza di arresto erculeo di concorrenti equipaggiati in modo simile, ma nonostante il recupero di energia per la batteria durante la frenata, che spesso può creare una strana sensazione sul pedale, i freni della NSX si dimostrano facili da modulare.
Costi e verdetto
Costi quotidiani, oltre a quanto sia affidabile e sicuro
Prima delle opzioni, la NSX sembra un valore decente: riduce di un margine considerevole la Porsche 911 Turbo S, la McLaren 570S e l’Audi R8 Plus. Tuttavia, quando hai spuntato alcune delle opzioni e portato l’equipaggiamento all’altezza delle aspettative, inizia a sembrare decisamente costoso.

Questo perché il navigatore satellitare, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, i sedili regolabili elettricamente, i freni in ceramica al carbonio e la vernice metallizzata sono tutte opzioni costose; per il contesto, quel lotto è tutto standard sull’R8 Plus. Tuttavia, si ottiene l’ingresso senza chiave, il climatizzatore, uno scarico sportivo commutabile, sedili riscaldati e fari a LED inclusi. Bluetooth, un sistema audio premium e Apple CarPlay sono anche inclusi. Honda offre anche un piano di assistenza triennale gratuito.

Con l’aiuto di quei motori elettrici, la NSX dovrebbe fare una scelta supercar più “verde”. Offre emissioni più basse e un consumo medio di carburante migliore rispetto alla maggior parte dei concorrenti, ma vale la pena notare che Porsche afferma che la 911 Turbo S è ancora più efficiente.

Verdetto
La Honda NSX ha una straordinaria tecnologia ibrida, ma non è la supercar più elettrizzante, efficiente o squisitamente fatta che puoi acquistare
Pro
Ritmo veloce
Tranquillo in città
Buona posizione di guida
Contro
Più lento dei suoi rivali
Non guida e maneggia al meglio
Scarso sistema di infotainment