Suzuki Baleno

La sua spaziosità e la buona visibilità rendono il Suzuki Baleno un grande trasporto urbano per famiglie. Eppure, ti divertirai di più a guidare una Ford Fiesta. La Suzuki Baleno è la sorella più spaziosa e pratica della popolare Suzuki Swift, intesa come un’alternativa praticabile ai modelli Hyundai i20 e Vauxhall Corsa. E mentre non si può negare la buona affidabilità ed economia della vettura, non è sicuramente così eccitante da guidare come le altre piccole porte a cinque porte.

Il Baleno non è affatto un’auto brutta, con linee curve sul cofano e sul frontale che completano rispettivamente i fari e la griglia. Tuttavia, anche se qui non c’è sicuramente nulla di sbagliato, anche l’aspetto non è esattamente ispirato.

All’interno, il design ampio del cruscotto viene sollevato da altri modelli Suzuki e le ampie fasce di plastica dura e monocromatica – mentre sono resistenti e durevoli – fanno sembrare la vettura meno familiare di una Polo VW. Nonostante questo, i sedili sono tutt’altro che scomodi. Inoltre, il loro posizionamento elevato offre una grande visibilità, ideale per il traffico urbano di punta. I pulsanti per l’infotainment e le altre funzionalità dell’auto sono tutti ben dimensionati e disposti in modo chiaro e il loro utilizzo diventerà presto una seconda natura.

Parlando delle caratteristiche, Baleno viene equipaggiato in modo decente. Al livello base, come standard, si ottiene un navigatore satellitare incorporato, una telecamera di retromarcia, una radio digitale DAB (con connettività Bluetooth) e l’aria condizionata. Distribuire un extra di £ 2,000 per la versione top di gamma aggiungerà anche il controllo del clima e le caratteristiche di sicurezza come il cruise control adattivo e la frenata automatica di emergenza, che preverrà i crash a bassa velocità.

L’aspetto migliore degli interni del Baleno, tuttavia, è quanto è spazioso. Il posto di guida è comodo e il passeggero anteriore ha molto spazio. E anche con questi sedili tirati indietro in una posizione generosa per persone più alte, la parte posteriore può ancora ospitare comodamente due adulti. Sarebbe abbastanza difficile sentirsi stretti nel Baleno, che offre più spazio di uno Swift o Skoda Fabia. Lo spazio di archiviazione è anche grande. Il Baleno ha uno stivale da 355 litri, che pulisce il pavimento con la Corsa da 285 litri e la Fiesta da 290 litri.

Il Baleno ha varie opzioni di motore. Il motore a benzina da 1,2 litri merita di essere evidenziato, in quanto è l’opzione più economica ed economica da gestire. Tuttavia, il lato negativo è che questo motore non è esattamente coraggioso se si vuole passare un sacco di tempo in autostrada o trasportare una buona quantità di bagagli. Per questo, faresti meglio a passare alla benzina Nippier da 1,0 litri alternativa, che è turbo e produce 110 cv. Quella stat può non sembrare molto ma, considerando quanto sia leggera la Baleno, fa sicuramente il lavoro.

Quando si è sulla strada, il Baleno è piuttosto tranquillo, con l’unico disturbo davvero fastidioso proveniente dal rumore del vento mentre si sta navigando a velocità più elevate. È anche abbastanza comodo, che lotta adeguatamente con la moltitudine di buche e buche della Gran Bretagna. Non avrai alcuna lamentela riguardo al cambio manuale o automatico, ma lo sterzo del Baleno è più di una borsa mista. Certo, ha un ristretto raggio di sterzata – che è l’ideale per la guida in città – ma non è mai abbastanza comunicativo per essere definito divertente.

Quindi, il Suzuki Baleno è un po ‘un tuttofare, ma un maestro di nessuno. Tuttavia, è economico, adatto alle famiglie e al suo meglio nel clangore della giungla urbana. Se questo si adatta alle tue esigenze, allora questa hatchback merita la tua attenzione.

La Suzuki si aspetta che la maggior parte degli acquirenti scelga il motore Boosterjet da 1,0 litri con turbocompressore. Potrebbe non essere il motore più potente o più verde là fuori, ma combina una potenza in uscita con consumi competitivi ed emissioni di CO2.

Se stai cercando costi di gestione più economici, c’è anche l’opzione di un motore da 1,2 litri con un sistema ibrido “leggero” montato. Questo motore fa scendere le cifre inferiori a 100 g / km di CO2 e ha una cifra ufficiale di consumo di carburante combinato di 70,6 mpg.

Entrambe le varianti non sono affatto le più economiche della loro classe; è possibile acquistare una gamma media Fabia, Ford Fiesta o Hyundai i20 per denaro simile. Il Baleno contrasta con un livello molto generoso di specifiche standard che include aria condizionata, Bluetooth e persino navigatore satellitare, su tutti i modelli.

Il piccolo motore turbo a tre cilindri nella versione Boosterjet da 1.0 litri del Baleno produce circa la stessa potenza della più potente Skoda Fabia da 1.2 litri. In un’auto che pesa meno di una tonnellata, le prestazioni sono molto più esagerate di quanto i numeri ufficiali vorrebbero far credere.

Non devi nemmeno lavorare il motore in modo particolarmente duro. A partire da 2000 giri / min è ben avviato e raramente ci si deve spingere oltre i 4000 giri al minuto. Se lo fai, il motore emette il trionfo distintivo ma non sgradevole che ci si aspetta da queste piccole unità a tre cilindri turbocompressi.

C’è, tuttavia, la vibrazione rivelatrice che può essere percepita attraverso il volante e i pedali. È molto meglio che in alcuni rivali, come la Hyundai i20, ma può sorprendere coloro che provengono da superminis tradizionali con motori a quattro cilindri.

Non c’è opzione diesel nella gamma; invece gli automobilisti attenti all’economia dovrebbero guardare al modello ibrido da 1,2 litri. A differenza delle auto come la Toyota Prius, non può funzionare con la sola batteria. Invece il sistema elettrico aiuta a far muovere la macchina a bassa velocità. È notevolmente più lento di Boosterjet ma è in grado di produrre un’economia significativamente migliore nel mondo reale.

Per quanto riguarda la maneggevolezza, ci sono quantità ragionevoli di grip, anche se i pneumatici orientati all’economia significano che c’è meno di un Fabia. Il Baleno è sicuro, ma non è divertente. Lo sterzo non dà molto feedback dai pneumatici anteriori e richiede correzioni continue e costanti sulle autostrade. Ti ritroverai anche a roteare il volante un sacco di volte per ottenerlo dietro le quinte. C’è anche molto corpo magro negli angoli.

Nonostante le sospensioni morbide, a volte senti la superficie della strada e la sospensione è rumorosa quando si muove su e giù. Senti anche molta strada e il rumore del vento a velocità. Tuttavia, questo è un supermini quindi c’è da attendersi una certa quantità di questo; non è affatto il peggiore della sua classe. Disponibile a partire da 10400 euro.